Italy-China Best Startup Showcase, parte la selezione per startup e PMI

Lanciato nell’ambito della Settimana Italia-Cina della Scienza, della Tecnologia e dell’Innovazione 2018, l’Italy-China Best Startup Showcase offre un percorso di selezione progressiva per startup e PMI intenzionate a farsi conoscere internazionalmente con la propria idea innovativa dall’elevato potenziale di mercato, con benefit ed incentivi economici crescenti previsti fino alla premiazione finale, che si terrà il prossimo autunno a Pechino. Per presentare la propria candidatura c’è tempo fino all’11 marzo 2019.

Tale showcase rappresenta una interessante opportunità per le giovani imprese italiane: infatti, attraverso incontri di networking specifici, startup, spin-off e PMI avranno la possibilità di presentarsi ad un vasto numero di finanziatori, incubatori, esperti e stakeholders dei due paesi, costruendo contatti con potenziali futuri partner finanziari e industriali.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti, è possibile inviare una mail al seguente indirizzo: cina@campanianewsteel.it. Oppure, è possibile chiamare al seguente numero: 081735 24 38. Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.

Qui è possibile visualizzare il bando completo, mentre a questo indirizzo è presente il modulo d’iscrizione dedicato.

Leggere di più


Al via le iscrizioni all'Italian Master Startup Award - IMSA 2019

Il Premio Italian Master Startup Award (IMSA) è una competizione nazionale, promossa annualmente dall’Associazione PNICube, in collaborazione con uno dei soci, che premia giovani startup innovative di successo basate sulla ricerca scientifica.

L’edizione IMSA 2019 si terrà il 17 maggio 2019, a Roma presso l’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”.

Nato nel 2007, l’IMSA è l’unico evento su base nazionale rivolto a giovani imprese innovative nate dalla collaborazione con le università, gli incubatori associati e gli enti pubblici di ricerca italiani anche per il tramite delle Business Plan Competition regionali (Start Cup) associate al Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI).
Obiettivo dell’IMSA è favorire lo sviluppo economico e sociale attraverso azioni di promozione a supporto di start up innovative che hanno conseguito posizioni di successo sul mercato nei primi anni di vita raggiungendo significativi risultati economici e obiettivi qualitativi.
La competizione, organizzata da PNI Cube, in collaborazione con uno dei soci, offre non solo premi in denaro, ma anche l’affiancamento di mentor di successo, la partecipazione a fiere ed eventi mirati e l’accesso a mercati internazionali.

All’edizione 2019 del Premio possono partecipare le startup innovative che si sono costituite dopo il 01/01/2014, ovvero il cui primo bilancio di esercizio risulti non anteriore al 2014, con almeno due bilanci di esercizio conclusi, appartenenti ad una delle seguenti categorie:
1. start-up che hanno partecipato o che si sono costituite in seguito alla partecipazione a una delle business plan competition associate al Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI);
2. start-up che hanno usufruito dei servizi di uno degli incubatori universitari, delle Università
o degli Enti che fanno parte della rete PNICube;
3. spin-off universitarie, ossia start-up fondate da un ricercatore di un’università o Ente Pubblico di Ricerca con il supporto e/o l’approvazione dell’università stessa.

Per partecipare al Premio la società non può essere costituita da fusione, scissione societaria o a seguito di cessione di azienda o di ramo di azienda.

Le start-up che hanno partecipato alle precedenti edizioni del Premio “Italian Master Startup Award” e che sono risultate tra le 10 finaliste non possono partecipare all’edizione 2019 del Premio.

La società vincitrice ottiene un premio in denaro del valore di € 5.000, erogato dall’Associazione
PNICube1 (o dall’ente organizzatore dell’evento).

Il termine ultimo per la presentazione delle candidature è fissato per le ore 12:00 di venerdì 5
aprile 2019.
Le candidature devono essere presentate per il tramite dei soci e dei partner di PNICube, mediante i moduli scaricabili dal sito www.pnicube.it, da compilare sia in lingua italiana che in lingua inglese, e devono essere inviate via e-mail all’indirizzo: info@pnicube.it.

Scarica il regolamento

Scarica la domanda di partecipazione


Premio Nazionale per l'Innovazione 2018 "Premio dei Premi", cerimonia di premiazione e vincitori

Un grande riconoscimento per il lavoro svolto dalle nostre startup, che rappresentano il grande potenziale tecnologico e di innovazione delle Università italiane: il prossimo 4 marzo 2019, presso la Sala Koch del Senato della Repubblica, si svolgerà infatti la X edizione della cerimonia di consegna del Premio Nazionale per l’Innovazione “Premio dei Premi” 2018, che vedrà protagoniste tante imprese nate proprio nel circuito PNICube.

Quest’anno la targa del premio sarà consegnata alla presenza di Maria Elisabetta Alberti Casellati, Presidente del Senato, ad amministrazioni ed enti pubblici, aziende e professionisti del design, individuati tra i vincitori dei premi per l’innovazione assegnati annualmente a livello nazionale dalle principali Associazioni imprenditoriali e professionali nei settori dell’industria e del terziario (ABI, ADI, Confcommercio, Confindustria, PNICube), da grandi gruppi industriali e dal Dipartimento della funzione pubblica o attraverso premi dedicati al settore pubblico.

Il “Premio dei Premi” è stato istituito con DPCM del 7 aprile 2008, su concessione del Presidente della Repubblica Italiana, presso la Fondazione COTEC. Obiettivo del Premio è riconoscere ed evidenziare annualmente le più rilevanti realizzazioni della capacità d’innovazione di imprese, università, amministrazioni pubbliche, singoli inventori, anche al fine di favorire la crescita della cultura dell’innovazione nel Paese.

Qui il programma completo della cerimonia di premiazione.

Leggere di più


Aperte le candidature per il Techshare Day della Italian Tech Week

Dal 25 al 28 giugno 2019, a Torino, partirà la Italian Tech Week (ITW), evento in cui sono coinvolti protagonisti italiani ed europei del mondo della tecnologia, della cultura e dell’innovazione. Per una settimana un fitto calendario di iniziative proporrà oltre 15 eventi diffusi sul territorio della città, tra convegni e seminari per studenti e per professionisti, occasioni di fund raising per le start up, esposizione di tecnologie d’avanguardia, dibattiti aperti al pubblico e incontri con gli attori della scena mondiale dell’imprenditoria tech. Nel corso dell’iniziativa, le università e i centri di ricerca italiani avranno la possibilità di presentare le proprie tecnologie ai possibili investitori, previo l’invio di una candidatura all’indirizzo email  application@knowledge-share.eu entro le ore 12:00 del 1° aprile 2019, avendo cura di compilare accuratamente l’apposito modulo.

Leggere di più


Aperto il bando "L'innovazione che parla italiano" per le startup tecnologiche all'estero

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione InternazionalePNICube hanno pubblicato il bando per la seconda edizione del premio “L’innovazione che parla italiano”, indirizzato a tutte le startup ad alto valore tecnologico ed innovativo fondate da cittadini italiani che operano all’estero. Il premio consisterà in una medaglia e in un diploma del Ministero, e verrà conferito alla startup vincitrice in occasione della prossima edizione della Conferenza agli Addetti Scientifici 2019. Il termine ultimo per presentare la propria candidatura è il 12 febbraio 2019. Qui trovate il bando con tutte le informazioni e i moduli necessari per l’iscrizione.

All’iniziativa possono partecipare i soci fondatori o co-fondatori di startup a significativa caratterizzazione tecnologica, che siano di cittadinanza italiana, che siano in possesso di un titolo di studio di livello universitario, che abbiano seguito almeno parte del proprio percorso di studi (universitari o post-universitari) in Italia, e che operino in uno dei seguenti Paesi: Argentina, Australia, Austria, Belgio, Brasile, Canada, Cile, Cina, Rep. di Corea, Danimarca, Egitto, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Giordania, Gran Bretagna, India, Israele, Lituania, Messico, Paesi Bassi, Portogallo, Russia, Serbia, Singapore, Spagna, Sud Africa, Svezia, Svizzera, USA e Vietnam.

La startup tecnologica in questione dovrà dimostrare di possedere, nello specifico, un significativo potenziale di innovazione, oltre a diversi fattori che verranno presi in considerazione nella valutazione della domanda:

  • La crescita registrata dalla startup in termini economici, di raccolta di capitali di rischio ed occupazionale;
  • Il vantaggio competitivo dimostrato dalla startup;
  • Il contenuto tecnico-scientifico e il grado dell’innovazione proposta la mercato;
  • L’eventuale proposta di soluzioni e servizi aventi ricadute significative rispetto agli obiettivi di sviluppo sostenibile nell’Agenda 2030;
  • Il profilo e le attività della startup in merito ai temi legati alla responsabilità sociale;
  • Il livello del contributo fornito dal candidato alla nascita e alla crescita della startup;
  • Le ricadute già ottenute o potenziali sulla crescita socioeconomica dell’Italia.

La cerimonia di premiazione avrà luogo alla presenza del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e del Ministro dell’Istruzione. I nomi dei vincitori e delle startup premiati saranno pubblicati sui siti web dei Ministeri e degli Enti coinvolti, nonché sul sito web dell’Ambasciata o Rappresentanza permanente di riferimento.


Ecco il catalogo EIT Health con tutte le opportunità di accelerazione per giovani, PMI e startup per il 2019

EIT Health, una delle più importanti iniziative di innovazione in campo sanitario a livello europeo e mondiale, ha pubblicato il calendario di tutti gli appuntamenti relativi ai progetti di accelerazione per giovani, studenti, imprese, startup e PMI per il 2019. Il programma può essere scaricato a questo link.

Leggere di più


Call for Impact 3 di Getit: Smart Cities & Mobility Action, Food & Environment

Aperta la call Smart Cities & Mobility Action, Food & Environment per individuare i progetti imprenditoriali più promettenti e per sostenerne il potenziamento.

Cariplo Getit! è un’iniziativa promossa da Fondazione Social Venture Giordano Dell’Amore (“FSVGDA”), fondazione che investe in progetti a impatto sociale e promuove la cultura dell’impact investing, e da Cariplo Factory S.r.l. (“CF”), Hub di Open Innovation, Talent Management e Corporate Social Responsibility, nata per per sostenere la nascita, lo sviluppo e il rafforzamento delle start-up a vocazione sociale, ambientale e culturale in Italia. Hai un’idea imprenditoriale dedicata alle Smart Cities & Mobility Action, Food & Environment?

Candida la tua idea entro il 25 Febbraio 2019.

 Scopri tutto sulle nuove opportunità per progetti e startup ad alto impatto sociale e le aree tematiche della call:

Accessibility & Urban Recovery

  • Strumenti, servizi integrati e soluzioni per la riduzione dei consumi di energia o utilizzo di fonti rinnovabili in ambito urbano per lo sviluppo della smart city;
  • Strumenti e servizi integrati per lo sviluppo della smart city;
  • Strumenti e servizi integrati per lo sviluppo e la diffusione dell’intermodalità;
  • Strumenti e servizi integrati per la diffusione della mobilità sostenibile (ciclabile, elettrica, a idrogeno etc.) in ambito urbano;
  • Strumenti e servizi integrati per la mobilità della comunità, delle categorie sociali deboli e per chi vuole raggiungere le possibilità di una vita indipendente (persone con disabilità);
  • Strumenti, servizi e buone pratiche per la riqualificazione delle aree dismesse e periferiche interessate dal disagio sociale.

Food & Environment

  • Strumenti per favorire l’innovazione sociale e tecnologica nelle aree rurali;
  • Strumenti e soluzioni per ridurre lo spreco alimentare;
  • Strumenti e soluzioni a sostegno dell’economia circolare;
  • Strumenti, processi e soluzioni per incrementare la sostenibilità ambientale del settore agroalimentare;
  • Strumenti, processi e soluzioni sostenibili per la tutela ambientale;
  • Strumenti e servizi integrati per l’adattamento ai cambiamenti climatici in ambito urbano;
  • Strumenti e soluzioni per favorire approvvigionamento di alimenti sostenibili (km 0, biologico);
  • Strumenti, piattaforme e servizi per migliorare la sicurezza alimentare.

Startup e Team Innovatori possono candidarsi entro il 25 Febbraio 2019 al seguente link: https://www.f6s.com/callforimpact3smartcitiesfoodgetit


Al via l'edizione 2019 di UniCredit Start Lab

Sono aperte le iscrizioni alla sesta edizione di UniCredit Start Lab, il programma lanciato da UniCredit nel 2014, rivolto a startup e imprese (Pmi) innovative costituite da non più di 5 anni.

Anche quest’anno UniCredit Start Lab si articolerà in numerose azioni con l’obiettivo di far crescere nuove realtà imprenditoriali ad alto contenuto tecnologico e innovativo, attraverso l’assegnazione di premi in denaro, training manageriale, servizi bancari ad hoc e la ricerca di controparti commerciali.
Le categorie all’interno delle quali le idee imprenditoriali potranno concorrere per aggiudicarsi l’accesso al programma saranno quattro: Innovative Made in Italy; Digital; Clean Tech e Life Science. È possibile inviare la propria candidatura entro il 16 aprile 2019.

Leggere di più


#PNI2018 i vincitori !

MOI (Lombardia), OFREE (Veneto), INNOVACARBON (Calabria), RELIEF (Toscana) VINCONO LA XVI EDIZIONE DEL PREMIO NAZIONALE PER L’INNOVAZIONE. MOI (Lombardia) VINCITORE ASSOLUTO

Conferito oggi a Verona il riconoscimento istituito nel 2003 dall’Associazione Italiana degli Incubatori Universitari – PNICube per diffondere la cultura d’impresa in ambito universitario e accorciare le distanze tra ricerca e mercato.

Al termine di quarantott’ore di presentazioni e pitch sono stati nominati i vincitori della XVI edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI), la più grande e capillare business plan competition italiana, ospitata quest’anno dall’Università di Verona in partnership con la Camera di commercio.
Il PNI – a cui concorrono i migliori progetti d’impresa innovativa vincitori delle 15 competizioni regionali (StartCup) che coinvolgono le 47 università e incubatori associati, oltre a  numerose istituzioni – ha visto quest’anno la partecipazione di 2.388 neoimprenditori, per un totale di 797 idee d’impresa e 315 business plan presentati. I vincitori sono stati selezionati tra le 59 startup finaliste da una qualificata Giuria composta di esponenti del mondo dell’impresa, della ricerca universitaria e del venture capital , sulla base di criteri come originalità dell’idea imprenditoriale, realizzabilità tecnica, interesse per gli investitori, adeguatezza delle competenze del team, attrattività per
il mercato.
Per il secondo anno consecutivo il vincitore del PNI è una startup che contribuisce al filone di industry 4.0 – commenta Giovanni Perrone, presidente di PNICube – Questo a testimonianza dell’attualità della ricerca e delle applicazioni innovative delle università italiane che, attraverso le loro idee imprenditoriali, possono attivamente contribuire alla crescita e all’innovazione di uno degli asset fondamentali dell’economia del Paese, la manifattura.
1 milione di euro il montepremi complessivamente erogato: oltre 400.000 euro in denaro più di 600.000 in servizi, offerti dagli Atenei e dagli incubatori soci di PNICube e dal vasto ecosistema di supporto all’innovazione imprenditoriale che PNICube ha saputo costruire negli anni. Ecco i vincitori, ognuno di loro si porta a casa un assegno di 25mila euro.

CHI SONO I VINCITORI
Premio NTT DATA INDUSTRIAL (produzione industriale innovativa) e VINCITORE ASSOLUTO PNI:
MOI (StartCup Lombardia) ha sviluppato e brevettato una tecnologia di additive manufacturing in grado di realizzare prodotti ad elevate prestazioni in materiale composito. “Si tratta di un sistema all’avanguardia – ha commentato il capogruppo Gabriele Natale – che prevede l’utilizzo di una macchina a controllo numerico in grado di depositare delle fibre continue impregnate di resina termoindurente al fine di creare oggetti ad elevate prestazioni orientando le fibre in funzione del carico che dovranno sopportare.” (guarda il video)
Premio Iren CLEANTECH & ENERGY (miglioramento della sostenibilità ambientale):
InnovaCarbon (StartCup Calabria) Depurazione di acque contaminate da sostanze organiche attraverso un filtro assorbente composto da nanomateriali dalle altissime performance. “I filtri hanno un’incredibile versatilità – dice Danilo Vuono, responsabile produzione – Il campo di applicabilità spazia dalle acque marine e dolci, alle acque industriali e civili, inquinate da petrolio greggio, benzine, diesel, tutte le tipologie di coloranti industriali, oli e acque di vegetazione”. (Guarda il video)
Premio PwC Italia ICT (tecnologie dell’informazione e dei nuovi media):
Ofree (StartCup Veneto): applicazione che permette alle persone di convertire il tempo speso giocando ai videogiochi in donazioni, in modo coinvolgente. “Per le aziende si tratterà di un nuovo veicolo per poter comunicare con il pubblico, fare brand awareness e brand reputation, una forma di advertising socialmente responsabile – ha dichiarato il ceo Nicolò Santin – Per le organizzazioni non profit sarà un’innovazione dirompente.”  (Guarda il video ).
Premio LIFE SCIENCES (miglioramento della salute delle persone):
Relief (StartCup Toscana) ha sviluppato uno sfintere endouretrale per il ripristino della continenza urinaria. Scarsa invasività e facilità di utilizzo le caratteristiche salienti. “Si tratta di uno strumento più efficace, meno invasivo e costoso, unisex – ovvero applicabile sia all’anatomia maschile sia a quella femminile. In definitiva – ha commentato Francesca Gioia Lucarini, capoprogetto – molto più accettabile dal punto di vista del paziente, rispetto a quanto presente attualmente sul mercato.” (Guarda il video) 
PNI 2018 ha visto inoltre l’assegnazione di due Menzioni e di diversi Premi Speciali:
Menzione speciale “Social Innovation” – Global Social Venture Competition: per il miglior progetto di “Innovazione Sociale”, definita in base ai relativi criteri espressi dalla normativa per le Startup Innovative. Vince Frieco (StartCup Piemonte Valle d’Aosta)* che ottiene l’ammissione diretta alla fase finale della Global Social Venture Competition, organizzata in collaborazione con Startup Initiative.
Menzione speciale “Pari Opportunità” – MIP Politecnico di Milano istituita con l’obiettivo di favorire l’imprenditorialità femminile: primo premio del valore di euro 10.000 a SynDiag – AI for Augmented Ultrasounds (StartCup Piemonte Valle d’Aosta)*, secondo premio del valore di euro 6.000 a SPlastica (StartCup Lazio)*. I premi sono erogati sotto forma di servizi che garantiscono ai team vincitori la possibilità di accedere ai corsi di formazione executive erogati dal MIP Politecnico di Milano Graduate School of Business attraverso la MIP Management Academy.
Premio Speciale UniCredit Start Lab vinto da Phononic Vibes* (StartCup Trentino) che sarà seguita attraverso un percorso di mentoring, coaching, relationship managers e business meeting, oltre ad ottenere la partecipazione alla Startup Academy. Dal febbraio 2014 UniCredit Start Lab ha visionato 4.100 business plan, con soluzioni innovative per i settori più tradizionali del Made in Italy, così come per settori più di frontiera, quali il life science, il clean tech o il digitale.
Oltre 250 startup hanno già usufruito del programma di accelerazione con attività di mentoring, sviluppo del network e formazione mirata, anche grazie alla collaborazione attiva ed entusiasta di oltre 200 partner”.
Premio Speciale Matheria messo a disposizione da Principia Sgr e vinto da Tomapaint* (Starcup Emilia Romagna), a cui – attraverso il Fondo Matheria per il trasferimento tecnologico nel settore dei materiali – viene assegnato un importo di 15mila euro, anche in forma di servizi.
Premio Speciale Boost Heroes vinto da Relief* (StartCup Toscana), che avrà a disposizione un investimento azionario per un controvalore massimo di 50.000 euro, da utilizzare all’interno di una campagna di crowdfunding sul portale Mamacrowd.com. SiamoSoci – società che gestisce Mamacrowd.com, vigilata Consob e specializzata nel mettere in contatto startup e PMI con piccole e medi investitori – applicherà condizioni agevolate alla startup che svolgerà la campagna.
Premio speciale EIT Health Innostars – la KIC-Salute dell’European Institute of Technology and Innovation, il più grande consorzio europeo a favore dell’innovazione e dell’educazione – grazie al quale Maga Orthodontics* (Startcup Sardegna) avrà accesso al programma di business mentoring esclusivo e customizzato EIT Health Mentoring & Coaching Network, e riceverà 4mila euro di smart money sull’organizzazione di 6 sessioni di coaching con l’InnoStars Business Creation Manager.
Premio “Innovazione Health Care” AIIC , messo a disposizione dall’Associazione Italiana Ingegneri Clinici rivolto allo sviluppo di soluzioni per l’innovazione tecnologica nell’erogazione dei servizi sanitari, vinto da Maga Orthodontics* (Startcup Sardegna), Relief* (StartCup Toscana), Mag Shell* (Startcup Lombardia).
Bright Future Ideas Award assegnato dal Dept for International Trade (DIT) del Consolato Generale britannico di Milano e da BacktoWork24, il primo hub di finanza alternativa, a una delle finaliste con ambizioni di espansione internazionale. Il premio prevede la possibilità di fare fundraising con gli investitori del network BacktoWork24 tramite un Club Deal o, in alternativa, una campagna di equity crowdfunding, ed è stato vinto da CaSRevolution* (Startcup Lombardia) e Phononic Vibes* (StartCup Trentino).
Premio Speciale G-Factor, il nuovo incubatore-acceleratore promosso da Fondazione Golinelli: il premio, assegnato a NoToVir* (StartCup Piemonte, Valle d’Aosta), Relief* (StartCup Toscana), Bionit Labs* (StartCup Puglia) consiste nell’accesso ad incontri one to one con esponenti del mondo scientifico, industriale e venture capital per la fase finale della selezione per 10 team del settore life sciences che riceveranno complessivamente 1 milione di euro e parteciperanno al programma di accelerazione G-Force.

Per maggiori dettagli sui Premi leggi il regolamento.

* CHI SONO I VINCITORI DI PREMI E MENZIONI SPECIALI:
Bionit Labs (StartCup Puglia) – produce Adam’s Hand, una protesi mioelettrica della mano basata su un meccanismo adattivo patent-pending che la rende estremamente semplice da utilizzare.
CaSRevolution (StartCup Lombardia) – Una nuova speranza per i malati di Alzheimer che tratta non solo i sintomi della malattia, ma ne blocca la progressione o fornisce un miglioramento sostenibile della malattia.
Frieco (StartCup Piemonte Valle d’Aosta) – nasce per ottimizzare la gestione ed il riuso dei rifiuti offrendo un modello più sostenibile sul piano economico, sociale ed ambientale.
Maga Orthodontics (Startcup Sardegna) – un apparecchio ortodontico magnetico, costruito mediante workflow digitale e progettato per risolvere le esigenze estetiche del paziente.
Mag Shell (Startcup Lombardia) – Un dispositivo biodegradabile a rilascio di farmaco per ridurre le frequenti iniezioni intraoculari – quando serve, ovunque tu sia.
NoToVir (StartCup Piemonte, Valle d’Aosta) – intende sviluppare e rendere disponibili nuovi composti per il trattamento di infezioni virali totalmente innovativi in termini di formulazione.
Phononic Vibes (StartCup Trentino) – introduce metamateriali brevettati con prestazioni senza precedenti nel controllo di vibrazioni e rumore, in ottica economica circolare.
SynDiag – AI for Augmented Ultrasounds (StartCup Piemonte Valle d’Aosta) – aiuta i medici ginecologi a salvare vite grazie all’identificazione automatica di tumori ovarici durante l’esame ecografico.
SPlastica (StartCup Lazio) – plastica sostenibile. Bioplastica 100% biodegradabile e compostabile prodotta da scarti alimentari non più edibili.
Tomapaint (Starcup Emilia Romagna): la tecnologia HR-Magnet è capace di separare in pochi secondi batteri e lieviti dai loro prodotti e dal medium di cultura.

STARTUP: ALCUNI DATI
2.388 gli aspiranti imprenditori che hanno partecipato, presentando un totale di 797 idee d’impresa e 315 business plan, con una ripartizione geografica dei progetti per il 54% dal Nord, il 6% dal Centro e il 40% dal Sud Italia. Rispetto ai settori, guadagna terreno il numero delle idee di business legate all’industria (32% vs. 19% nel 2017), mentre i progetti legati alle scienze della vita, da sempre uno dei cavalli di battaglia della ricerca accademica, rimangono stabili al 32%.
Scende leggermente il numero delle idee di impresa legate all’ICT (16% vs. 17%), mentre si registra un calo nel settore energia e sostenibilità (20% vs. 32%).
Il PNI 2018 è promosso da PNICube, in collaborazione con l’Università di Verona, la Camera di commercio Verona e il PiD. Main Sponsor: Gruppo Iren, PwC Italia, NTT Data.
Sponsor: AVNET Silica, Cariplo Factory, MIP-Politecnico Milano, Unicredit Start Lab.
Con il Supporto di: AIIC – Associazione Italiana Ingegneri Clinici, Azienda Trasporti Verona Srl, BacktoWork24, Boost Heroe.