Al via XIIIesima edizione di StartCup Palermo

 

Al via dal 15 Maggio la XIIIesima edizione di StartCup Palermo la competizione per idee di impresa promossa dall’Università degli Studi di Palermo e dal Consorzio ARCA.
Fino alle 17 del 16 Giugno 2017 sarà possibile proporre la propria idea di impresa per partecipare all’edizione 2017 della SCP; l’idea deve essere presentata da un gruppo composto da almeno 2 persone, e deve ideare soluzioni innovative da proporre sul mercato.

StartCup Palermo assegna premi in denaro alle migliori idee d’impresa espresse in forma di business plan: quest’anno il montepremi è di 7.000 euro per il primo classificato, 3.000 euro per il secondo e un anno di fruizione gratuita presso il co-working del Consorzio Arca per il terzo classificato.

Quest’anno la competizione è supportata dalla rete Enterprise Europe Network (EEN) che realizzerà insieme ai team finalisti un’analisi della capacità di gestione del potenziale innovativo dell’idea imprenditoriale.
Lo scorso anno i vincitori della SCP2016, ResourSEAs, si sono aggiudicati il 1° premio della sezione Industrial del PNI il Premio Nazionale dell’Innovazione, ottenendo un premio in denaro di € 25.000, ed i secondi classificati, SupercriticalEnergy, sono stati selezionati tra i 4 progetti più innovativi a livello nazionale per la sezione CleanTech.

Quest’anno chi sarà il prossimo?


Leggi il regolamento

Iscriviti al seguente link: http://bit.ly/2pGF6vm


StartCup Calabria 2017: pronti per una nuova impresa?

Partecipa alla IX edizione della Start Cup Calabria, la business plan competition organizzata da Fincalabra attraverso CalabriaInnova, dall’Università della Calabria, Università Magna Graecia e Università Mediterranea.

Il prossimo lunedì 15 maggio, alle ore 10.30, presso il Liaison Office dell’Università della Calabria, avrà luogo la conferenza stampa di lancio, dove verrà presentato tutto il percorso.

Iscriversi alla competizione è semplice: basterà compilare il form di registrazione sul sito web dedicato (www.startcupcalabria.it) a partire dal 15 maggio e fino all’inizio dello scouting che aprirà i battenti il prossimo 12 giugno. Le migliori idee d’impresa potranno trasformarsi in un business di successo.

La IX edizione della Start Cup Calabria si svolge nel periodo Maggio – Luglio 2017 ed è articolata in 3 momenti:

  • una fase preliminare di scouting itinerante (il Village) per la raccolta delle idee,
  • na fase di formazione intensiva della durata di una settimana (l’Academy),
  • l’evento finale (gli Awards).

I vincitori della Start Cup 2017 concorreranno alla finale nazionale del Premio Nazionale per l’Innovazione 2017, previsto quest’anno dal 30 novembre al 1 dicembre a Napoli, assieme a tutti i vincitori delle analoghe edizioni regionali.

Partecipare è semplice, basta compilare la scheda di registrazione on-line sulla pagina Iscriviti.

Scarica il programma dell’evento


Italian Master Startup Award (IMSA): ecco le 12 finaliste

Si affronteranno a colpi di pitch, il 19 maggio a Palermo, per disputarsi il premio PNICube per le startup nate dalla ricerca accademica che hanno evidenziato le migliori performance sul mercato a pochi anni dalla costituzione.
Provengono da tutta Italia e rappresentano i più svariati settori merceologici, non solo biomed o ICT: si va dal green-tech alla cosmetica, dal tessile alla consulenza aziendale passando per l’edilizia e l’ingegneria ferroviaria. In dodici si contenderanno l’11° edizione del premio più atteso dal mondo delle giovani imprese hi-tech generate dalla ricerca accademica: l’Italian Master Startup Award, promosso da PNICube, Associazione Italiana degli Incubatori Universitari e delle Business Plan Competition accademiche, e organizzato quest’anno in collaborazione con l’Università degli Studi di Palermo e il suo incubatore Arca, con il patrocinio del Comune di Palermo, dell’Ambasciata di Francia e del Department of International Trade dell’Ambasciata britannica, e la sponsorizzazione di Unicredit StartLab e growITup.
Si tratta dell’unico premio su base nazionale che va a riconoscere gli effettivi risultati conseguiti dalle startup nate in ambito accademico nei loro primi anni di vita. L’evento di premiazione – che si terrà a Palermo il 19 maggio, presso lo storico Palazzo Chiaramonte Steri – sarà anche l’occasione per fare il punto sullo stato di salute delle startup innovative italiane.
Il team vincitore si porterà a casa, oltre a un premio di 5.000 euro, anche la realizzazione di un video professionale sulle proprie attività grazie al contributo di Mosaicoon Spa.

Ed ecco chi sono le finaliste selezionate da una Giuria composta da operatori di fondi di investimento, specialisti di early-stage financing e manager d’impresa* :
1. Atlantech (spin-off Università di Verona) – ha realizzato un dispositivo innovativo per posare pali di illuminazione, con benefici economici, ambientali e sociali, grazie a una soluzione in acciaio, riutilizzabile e completamente riciclabile a fine vita.
2. Greenrail (PoliHub – Politecnico di Milano) – produttrice della prima traversa sostenibile composita (anima in calcestruzzo precompresso rivestita da composto proveniente da plastica riciclata e gomma di pneumatici fuori uso) che, grazie alla sua composizione, riduce impatto acustico, vibrazioni e costi di manutenzione.
3. H-opera (spin-off Università di Salerno) – fornisce soluzioni innovative di ausilio alla chirurgia, al planning operatorio e all’Health-care in genere, con focus prevalentemente sulla chirurgia spinale, sull’artrodesi peduncolare e sulla ricostruzione biofedele di tutte le strutture ossee, con altissima precisione.
4. In.sight (spin-off Università di Palermo) – sviluppa sistemi di navigazione con realtà aumentata, a basso costo e poco invasivi sull’ambiente, di ausilio anche per persone anziane, ipovedenti o non vedenti.
5. Laborplay (spin-off Università di Firenze) – ha sviluppato un servizio informatico di gaming che consente all’utente di ricavare un CV dinamico delle proprie soft skills a partire dalla condivisione dei punteggi di gioco e alle Aziende, nel contempo, di ottenere graduatorie di candidati in funzione del “job match”.
6. Mediamente Consulting (I3P – Politecnico di Torino) – fornisce alle aziende un’infrastruttura tecnologica di Business Analytics in grado di fornire in poche settimane informazioni utili alle decisioni strategiche di business.
7. Lanieri (I3P – Politecnico di Torino) – primo e-commerce 100% Made in Italy dedicato all’abbigliamento maschile con un servizio su misura interamente online che sfrutta una piattaforma omni-channel e un innovativo algoritmo per l’analisi delle misure anatomiche.
8. NITe, Natural Intelligent Technologies (spin-off Università di Salerno) – PMI innovativa che fornisce tecnologie software innovative e competenze avanzate nel settore ICT dell’Intelligenza Artificiale e Pattern Recognition per l’elaborazione automatica di documenti digitali, in special modo quelli manoscritti.
9. Sixth Sense (spin-off Scuola Superiore Sant’Anna Pisa) – attiva in ambito Big Data Analytics, Data Visualization, Digital Development e Business Intelligence, opera attraverso partner di sviluppo commerciale con clienti internazionali.
10. SLH (I3P – Politecnico di Torino) – ha realizzato un impianto fisico-chimico in grado di processare sottoprodotti biologici di origine animale e vegetale per produrre biocombustibile, utilizzabile come fonte di alimentazione per motori cogenerativi e caldaie, nonché per la produzione di biodiesel.
11. Sostanze Naturali di Sardegna (Università di Sassari) – realtà produttiva che realizza cosmetici e saponi artigianali sull’Isola di Asinara, secondo ricette originali, utilizzando solo piante spontanee ed estratti provenienti dallo sfalcio della pulizia dei sentieri del Parco Nazionale e prodotti locali, come il latte d’asina.
12. Stem Sel (spin-off AlmaCube – Università di Bologna) – si basa sulla produzione di una strumentazione per la selezione di cellule staminali umane da tessuti adulti “di scarto” per applicazioni in Medicina Rigenerativa (ricostruzione di tessuti e organi).

I componenti della Giuria IMSA 2017 sono: Luca Canepa – IBAN, Loris Lanzellotti – Shark Bites, Giovanni Lipari – Lipari Consulting, Stefano Molino – Innogest, Emiliano Nesti – ex resp. operativo PNICube, Enrico Noseda – growITup, Francesca Perrone – Unicredit StartLab, Diana Saraceni – Panakès SGR.

Leggi il programma


StartCup Lombardia edizione 2017


Start Cup Lombardia è la Competition organizzata dalle Università e dagli Incubatori Universitari lombardi, promossa da Regione Lombardia, che favorisce la nascita di nuove imprese ad alto potenziale, nate, ospitate o legate da rapporti di collaborazione con le Università e gli Incubatori Universitari lombardi.
Aiuta a diffondere la cultura dell’innovazione all’interno del contesto universitario, favorendo e sostenendo la nascita e lo sviluppo di nuova imprenditoria, per promuovere lo sviluppo economico del territorio lombardo nei seguenti ambiti:

  • ITC & Services
  • Life Science & Agrofood
  • Clean & Industrial

Deadline per l’invio delle candidature è il 30 Giugno 2017
Leggi il regolamento
La competizione è finalizzata alla diffusione della cultura dell’innovazione all’interno del contesto universitario, favorendo e sostenendo la nascita e lo sviluppo di imprese ad alto contenuto di conoscenza per promuovere lo sviluppo economico del territorio lombardo.
Programma StartCup Lombardia 2017

Fase 1. Raccolta Candidature: per poter partecipare è stato necessario presentare la propria domanda entro e non oltre il 30 giugno 2017.

Fase 2. Selezione dei Progetti: fino al 31 Luglio 2017. Una volta conclusa la raccolta dei progetti, il Comitato Organizzatore procederà alla selezione dei 12 migliori progetti che potranno accedere al programma di empowerment imprenditoriale (Acceleration Days).

Fase 3. Acceleration days: dal 1 al 23 Settembre 2017. Durante questo periodo i team selezionati potranno partecipare alle attività di formazione programmate che avranno come obiettivo quello di trasmettere competenze imprenditoriali per la stesura di un business plan, public speaking e presentazione dell’idea di business. Le giornate di accelerazione hanno inoltre lo scopo di supportare i team nella produzione di 2 output che saranno oggetto di valutazione durante la finale: executive summary e pitch deck.”

Fase 4. Finale: Finale: 25 Settembre 2017. In questa occasione sulla base della documentazione presentata e della presentazione pubblica (pitch), la Giuria, nominata da Regione Lombardia, con propria decisione insindacabile, ha decretato i vincitori dei premi di ogni categoria.

Per scoprire tutti i dettagli della nuova edizione e per partecipare visita:
www.startcuplombardia.it


Ritorna Start Cup Puglia

Edizione numero dieci per Start Cup Puglia, la competizione che dal 2008 premia le nuove iniziative imprenditoriali ad alto contenuto di conoscenza.

La partecipazione alla competizione è semplice e gratuita; è sufficiente candidare il proprio business plan esclusivamente online dal 26 aprile al 14 luglio, scegliendo di concorrere in una delle seguenti categorie: Life science, ICT, Cleantech & Energy, Industrial.

Come funziona

Start Cup Puglia 2017 ti offre la possibilità di trasformare un’idea brillante in un’impresa innovativa di successo, attraverso attività di assistenza progettuale e premi in denaro.

Novità dell’edizione 2017

A differenza dell’edizione precedente, nella quale è stata prevista solamente la Gara dei Business Plan, Start Cup Puglia 2017 tornerà ad articolarsi in due fasi: una prima, denominata “Dall’idea al Business Plan” e una seconda fase, denominata “Gara dei Business Plan”.

La prima fase andrà dal 26 aprile al 19 giugno: è il periodo durante il quale è possibile candidare le idee di business.

Inoltre, dall’8 maggio al 7 luglio è attivo un percorso di accompagnamento che prevede:

  • sessioni comuni di accompagnamento “dalla formulazione dell’idea imprenditoriale al Business Plan”;
  • mentoring personalizzato per le idee più brillanti emerse in ciascuna delle sessioni comuni, a giudizio insindacabile dei coach.

Nell’ambito del percorso di accompagnamento è prevista anche l’assistenza personalizzata agli aspiranti imprenditori che presentano la candidatura della propria idea di business.

La seconda fase, andrà dal 26 aprile al 14 luglio: è il periodo durante il quale è possibile candidare i Business Plan alla competizione attraverso il form dedicato.

I partecipanti non sono obbligati a presentare preliminarmente l’idea di business e possono scegliere di candidare direttamente il proprio Business Plan entro il 14 luglio, accedendo direttamente alla seconda fase della competizione, articolata in quattro momenti:

  • valutazione dei Business Plan candidati e selezione di una short list delle migliori proposte;
    Boot Camp dedicato ai finalisti della Competition pugliese;
  • finale tra i team selezionati nella short list che prevede una pitch session dei progetti candidati con presentazione orale supportata da infografica;
  • al termine delle presentazioni, sempre nell’ambito della finale, valutazione dei pitch e, a seguire, proclamazione dei vincitori e cerimonia di premiazione.

La Giuria di esperti selezionerà una short list di business plan che parteciperanno al Boot Camp e si affronteranno in una pitch session nel corso della finale della Start Cup, in programma il 26 ottobre 2017.

Chi può partecipare

Sono ammessi a partecipare i progetti d’impresa presentati da:

  • persona fisica singola che intenda avviare in Puglia un’impresa innovativa;
  • team informali, composti da due o più componenti, che intendano avviare in Puglia un’impresa innovativa;
  • imprese innovative, che siano state costituite dopo il 1° gennaio 2017, o già costituite nel 2016, ma che abbiano dichiarato l’inizio delle attività in una data posteriore al 1° Gennaio 2017, oppure costituite nel 2016 ma che non abbiano ancora dichiarato l’inizio delle attività.

In tutti e tre i casi, i candidati devono indicare una persona fisica in qualità di referente del progetto.
Come partecipare

La partecipazione a Start Cup Puglia 2017 è gratuita; la candidatura va inviata esclusivamente attraverso la procedura online, dalle ore 12:00 del 26 aprile alle ore 12:00 del 14 luglio.

La procedura prevede la compilazione del modulo di candidatura.

Per accedere alla seconda fase “Gara dei Business Plan”, occorre uploadare anche l’Allegato 1 – Business Plan e l’Allegato 2 – Executive Summary.

Le categorie della competizione sono:

  • Life science (prodotti e/o servizi innovativi per migliorare la salute delle persone);
  • ICT (prodotti e/o servizi innovativi nell’ambito delle tecnologie dell’informazione e dei nuovi media: e-commerce, social media, mobile, gaming);
  • Cleantech & Energy (prodotti e/o servizi innovativi orientati al miglioramento della produzione agricola, alla salvaguardia dell’ambiente e alla gestione dell’energia);
  • Industrial (prodotti e/o servizi innovativi per la produzione industriale che non ricadono nelle categorie precedenti, innovativi dal punto di vista della tecnologia o del mercato).

Premi

I migliori piani d’impresa selezionati saranno invitati a partecipare all’evento finale della Start Cup Puglia 2017, in programma a Bari il 26 ottobre 2017.

In quell’occasione, la Giuria determinerà i quattro vincitori del concorso, uno per ciascuna delle 4 categorie previste, integrando la valutazione del business plan con la valutazione dell’esposizione orale dei progetti finalisti.

Al primo classificato di ciascuna categoria verrà assegnato un premio in denaro di 5.000 euro. Verrà inoltre selezionato un vincitore assoluto, a cui sarà assegnata una menzione speciale.

Anche per quest’edizione, la Giuria assegnerà due ulteriori menzioni speciali:

  • al miglior progetto di “Innovazione sociale”;
  • al miglior progetto di “Pari opportunità”, finalizzata a favorire l’imprenditorialità femminile, in collaborazione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Pari Opportunità.

Per i partecipanti non ancora costituiti in forma di impresa, l’erogazione del premio resta subordinata alla costituzione, entro e non oltre il 30 aprile 2018, con obbligo di immediata comunicazione all’ARTI.

I quattro vincitori accederanno di diritto al PNIPremio Nazionale per l’Innovazione, in programma a Napoli, il 30 novembre e l’1 dicembre 2017.

Scarica il regolamento: http://bit.ly/2oU4892


Nextfood Award by Image Line deadline 26 Aprile

Al via la prima edizione del contest per le startup della food innovation lanciato da Seeds&Chips e 63De-Sign con il contributo di Image Line. Le candidature possono essere inviate fino al 26 aprile 2017
NEXTFOOD AWARD BY IMAGE LINE è un contest internazionale di Food Innovation – le innovazioni in tutta la filiera agroalimentare, dal campo alla tavola -, che si terrà in concomitanza con “Seeds&Chips -The Global Food Innovation Summit” (Milano, Rho Fiera, 8-11 maggio 2017), punto di riferimento internazionale per la Food&AgTech che coinvolge centinaia di startup, aziende, università, istituzioni, investitori, acceleratori e incubatori, opinion leader e policy maker.

Sulla Food Innovation – le innovazioni in tutta la filiera agroalimentare, dal campo alla tavola – si gioca oggi una delle più grandi sfide per il futuro: il contest è alla ricerca dei migliori prodotti con caratteristiche di innovazione e sostenibilità, per premiare la creatività di una start up che crede nella forza, nei valori e nella qualità del proprio operato. Questa 1^ edizione del NEXTFOOD AWARD BY IMAGE LINE, è rivolta a tutte le start up che si misurano in quest’ambito con almeno un prodotto a proprio marchio. 

Alla start up vincitrice sarà offerto un percorso completo:

1) vestizione grafica del packaging del prodotto vincitore a cura di 63DE-SIGN (posizionamento strategico di prodotto, graphic design della vestizione del packaging, consulenza sui materiali per l’industrializzazione, esecutivi stampa);
2) consulenza per la scelta del packaging a cura del Dipartimento di Architettura e Design del Politecnico di Torino (innovazione dei materiali, economicità, basso impatto ambientale);
3) opportunità di inserire in stage un laureando in tesi di designer industriale, per la realizzazione del CAD del packaging;
4) consulenza di marketing per tramutare tutte le azioni di adv/marketing/social in effettive conquiste di clienti.

I progetti presentati saranno valutati da una Giuria che ammetterà i 10 migliori alla fase finale e sceglierà il vincitore. La premiazione del vincitore avverrà nell’ambito di “Seeds&Chips -The Global Food Innovation Summit” (Milano, Rho Fiera, 8-11 maggio 2017).

La partecipazione al NEXTFOOD AWARD BY IMAGE LINE è gratuita.

Sono ammessi i prodotti che rientrano in una o più delle seguenti categorie:
1) Innovazione in campo per la produzione sostenibile
2) Riduzione dell’impatto ambientale
3) Prodotti agroalimentari destinati al consumo
4) Prodotti utili alla comunicazione/interazione tra Produttore e Consumatore

Le candidature possono essere inviate dal 6 Aprile 2017 fino al 26 Aprile 2017.

Regolamento ed Application Form scaricabili dal sito del Contest NEXTFOOD AWARD BY IMAGE LINE www.nextfoodaward.com


Bandi settore Health: Innostars Awards & Catapult

Il Consorzio ARCA in qualità di RIS coordinator per le attività dell’EIT Health 2017 per la Sicilia,promuove due bandi nel settore sanitario. Il Consorzio EIT Health deriva dall’Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia (EIT), ed offre le migliori expertise nel settore della ricerca, dell’istruzione superiore e del business. EIT Health ha lanciato la call per la startup competition per il 2017 (InnoStars Awards) e la call per l’accelerazione di iniziative biotech/medtech/digital (European Health Catapult), entrambe con deadline il 30/04/17 alle ore 16.00.


Con un bilancio di 2 miliardi di euro nel prossimo decennio, EIT Health intende investire nei migliori talenti imprenditoriali e nelle migliori menti creative in Europa per favorire lo sviluppo e la commercializzazione di prodotti e servizi nel settore della salute, affrontando le sfide imposte dal cambiamento demografico e dall’invecchiamento della società.

Innostars Awards 2017
Attraverso le attività dell’EIT Health Accelerator, InnoStars offre un’esperienza ed un’occasione unica per sviluppare e lanciare la propria attività, entrare in contatto con una rete internazionale di eccellenza, trovare investitori e clienti, nonché di esplorare nuovi mercati per il lancio del proprio prodotto o servizio. Attraverso il programma Innostars, EIT Health fornisce l’opportunità di trasformare idee innovative in prodotti vendibili sul mercato, fornendo attività di supporto per la fase di lancio e di sviluppo sfruttando l’eccezionale potenziale di mercato apportato dalla sua rete europea di membri. EIT Health prevede il finanziamento di aziende emergenti e di PMI che siano in grado di sviluppare nuovi prodotti e servizi per i settori di interesse di EIT Health. Lo scopo del finanziamento è quello di accelerare l’ingresso sul mercato della nuova soluzione offerta e creare nuove attività economiche.
Il finanziamento di InnoStars Awards è rivolto ad aziende già costituite (o che si costituiranno entro il 15 Giugno 2017) che hanno un prototipo pronto per essere lanciato sul mercato.
Le proposte ammissibili dovranno riguardare almeno una delle sfide che EIT Health si prefigge: promuovere uno stile di vita sano / il sostegno all’invecchiamento attivo / migliorare l’assistenza sanitaria.
Il primo premio è un grant di € 50.000, il secondo € 20.000, il terzo € 10.000.
La deadline per la sottomissione delle proposte è fissata per il 30 Aprile 2017 alle ore 16.00.

Per maggiori informazioni potete consultare la call al seguente link: http://bit.ly/2o6LDuL

Qua l’application form: http://bit.ly/2oY8LQ1

 

European Health Catapult 2017
La call di di European Health Catapultsi rivolge ad aziende che possono vantare un prototipo che ha già superato le fasi di test e validazione, e che intendono proporlo su mercati europei. Eit Health offre ai partecipanti l’opportunità di presentare il proprio prodotto ad esperti ed investitori, esplorare nuovi mercati, nonché aumentare le vendite sfruttando lo straordinario potenziale di innovazione e conoscenza del mercato della sua rete europea di membri. La struttura del mercato della sanità è piuttosto frammentata e varia da paese a paese; differenti esigenze dei mercati locali e contesti normativi diversi possono essere un ostacolo nella fase di ingresso nei mercati internazionali di assistenza sanitaria: EIT Health aiuterà i partecipanti a superare queste barriere, fornendo servizi di alto livello per la creazione d’impresa nonché fornendo loro supporto durante gli eventi di matchmaking internazionale, al fine di trovar loro partner affidabili all’interno dell’esclusiva comunità imprenditoriale dei Membri di Eit Health.
La call si rivolge ad aziende dei settori biotech/medtech/digital (con meno di 50 dipendenti) che abbiano almeno 1 cliente pagante e che intendano esplorare nuovi mercati europei.
Il primo premio è un grant di € 50.000, il secondo € 35.000, il terzo € 25.000.
La deadline per la sottomissione delle proposte è fissata per il 30 Aprile 2017 alle ore 16.00.

Per maggiorni informazioni consultare la call al seguente link: http://bit.ly/2o6DYg1

Qua l’application form: http://bit.ly/2puayso

Per informazioni e assistenza all’invio delle proposte inviare una mail a Fiammetta Pantò: fpanto@consorzioarca.it


ATLAS, terza alle finali mondiali della Global Social Venture Competition

ATLAS, spin off UNICAM, vincitore della menzione speciale Social Innovation del PNI 2016, si è classificata terza alle finali mondiali della Global Social Venture Competition a Berkley.
Il progetto Atlas ideato dai giovani ricercatori dello spin off Unicam Biovecblok ha conquistato il podio della finalissima internazionale della Global Social Venture Competition, in assoluto la competizione più importante al mondo per le start up con forte impatto sociale, che si è tenuta il 6 e 7 aprile all’Università della California.

I ragazzi hanno ottenuto il terzo posto preceduti soltanto da una start up statunitense e da una proveniente dall’India, ed hanno vinto un premio in denaro di 10.000 dollari.

“Siamo davvero molto emozionati, oltre che estremamente soddisfatti – ha dichiarato a nome di tutto il gruppo, il dott. Aurelio Serrao, co-founder dello spin off – per questo importante successo. Crediamo molto nel nostro progetto e siamo estremamente orgogliosi che anche a livello internazionale non solo ne abbiano riconosciuto il valore, ma lo abbiano anche voluto sostenere economicamente”.

Il successo è ancora più importante se si considera che in 18 anni, tante sono state fino ad oggi le edizioni della Global Social Venture Competition, è la prima volta che una start up italiana riesce a salire sul podio. Non solo! Atlas si è lasciato alle spalle progetti di start up di alcune delle più prestigiose università statunitensi tra le quali Stanford, il MIT e la stessa Berkeley, nonché di altri Paesi europei quali Germania e Francia.
Altro grande motivo di soddisfazione per i giovani ricercatori ideatori di Atlas è che Murray Vince, co-founder della Intellectual Venture di Seattle, incubatore della Bill Gates Foundation, ha dato la propria disponibilità come advisory board di Biovecblok.

“Per tutto questo – ha proseguito il dott. Serrao – vogliamo fortemente ringraziare l’Università di Camerino, che ci ha dato l’opportunità lo scorso anno di partecipare alla Start Cup Marche, che abbiamo vinto e da cui tutto ha avuto inizio!”

“Sono davvero estremamente orgoglioso – ha dichiarato il Rettore Unicam prof. Flavio Corradini – del grande successo ottenuto dai nostri ragazzi. L’Università di Camerino da tempo sta mettendo in campo iniziative volte ad aiutare i nostri giovani laureati e ricercatori nel settore dell’auto-imprenditorialità, facendo emergere le idee innovative e trasformarle in impresa, generando così occupazione giovanile e creativa. E’ con grande soddisfazione che possiamo constatare che i risultati arrivano e sono più che eccellenti”.

Ma cos’è Atlas, che sta suscitando così tanto interesse a livello internazionale? Atlas è un insetticida biologico e non tossico, basato su una molecola naturale contro le zanzare vettrici di malattie come malaria, dengue e la nuova emergenza Zika. L’elemento innovativo è rappresentato dal fatto che per la prima volta la zanzara diventa lo strumento di diffusione del biocida da noi sviluppato, evitando in questo modo, il rilascio di composti chimici tossici presenti nei comuni insetticidi.

“Le zanzare – affermano gli ideatori di Atlas – infettano annualmente oltre 600 milioni di persone uccidendone circa 1.2 milioni se consideriamo malaria e dengue. Nel 2016 sono stati diagnosticati oltre 10.000 casi di microcefalia, una malformazione congenita del cervello causata dal virus Zika, trasmesso da zanzare. Queste gravi malattie affliggono le aree più povere del mondo e sono associate ad una scarsa qualità della vita del malato. Con Atlas contiamo di ridurre fortemente il numero di persone affette da queste patologie”.


Startuppato 2017: Innovating by Networking

 

Il 25 Maggio torna presso Toolbox Coworking a Torino l’evento Startuppato 2017 | Innovating by Networking, la fiera dell’innovazione con protagoniste le startup innovative, e che Treatabit, il percorso di incubazione di progetti digital di I3P, organizza dal 2013. L’evento è un’opportunità per le startup partecipanti di presentare il proprio prodotto o servizio in anteprima e di farsi conoscere da un pubblico interessato ed entusiasta.le startup innovative, e che Treatabit, il percorso di incubazione di progetti digital di I3P, organizza dal 2013.

Negli ultimi anni i numeri sono molto cresciuti e nella scorsa edizione, tenutasi a fine Novembre, ci sono state 1000+ adesioni e 700+ partecipanti. L’occasione è quindi unica perché permette alle startup in poche ore di far conoscere la propria idea e il proprio progetto alla platea torinese di beta tester e di instaurare collaborazioni e partnership con aziende del territorio.

La call per candidare le startup è aperta e si chiude il 26 Aprile: può candidarsi chi ha un progetto e desidera partecipare a Startuppato, iscrivendosi sul sito www.startuppato.com se selezionato, riceverà uno stand e un kit comunicazione gratuiti per l’evento.

Possono partecipare tutte le startup che hanno un prodotto o un simulatore e che desiderano testarlo e presentarlo. Si tratta di una possibilità davvero interessante per fare rete e ampliare il pubblico cui rivolgersi testando e presentando la propria idea, servizio o prototipo.


#GrowITup, la piattaforma di Open Innovation creata da Cariplo Factory

GrowITup, la piattaforma di Open Innovation creata da Cariplo Factory in collaborazione con Microsoft, ha aperto una #CallForGrowth sulla “Hot Digital Transformation”.
GrowITup è un’iniziativa volta a promuovere l’innovazione e l’eccellenza italiana, creando un ponte tra le Industry cardine del Made In Italy e l’ecosistema delle startup più promettenti in ambiti differenti – Food & Agriculture, Fashion & Design, Manufacturing 4.0, Energy & Environment, Financial Services & Insurance, Tourism & Entertainment, Health & WellBeing – puntando a catalizzare un raddoppiamento degli investimenti in startup Italiane ogni anno e ad arrivare ad un miliardo di euro di investimenti entro il 2020.

Nella call vengono identificate sei aree tematiche:

  • Virtual, Augmented & Mixed Reality
  • Applied Artificial Intelligence & Machine Learning
  • Internet of Things
  • Blockchain & Payment Systems
  • Security and Service Architecture
  • Big Data & Analytics

GrowITup favorisce l’incontro e la collaborazione tra le startup e le grandi aziende (tra quelle che sono già entrate nel progetto ci sono: Alpitour, CNH Industrial, Generali, Enel, Intesa Sanpaolo, Luxottica) per accelerare la trasformazione digitale in Italia.

Questa attività si articola in tre fasi:

  1. Connect: le startup rispondo alla #CallForGrowth preparata sulla base delle priorità strategiche delle aziende;
  2. Engage: le startup selezionate lavorano con il team di growITup e i manager delle aziende per individuare progetti/attività;
  3. Scale: è la fase in cui questa collaborazione si concretizza, con un accordo commerciale, un investimento o una partecipazione.

Tra i partner che ci hanno supportato nell’assessment della #CallForGrowth ci sono: Microsoft, Accenture, Avanade e HP Enterprise.

Per aderire alla #CallForGrowth le startup devono essere in fase post-seed, avere attività rilevanti in Italia e presentare la loro candidatura entro il 26 aprile 2017.

Apply now !