Start Cup Puglia è la competizione, connessa al PNI – Premio Nazionale per l’Innovazione, che dal 2008 premia le nuove iniziative imprenditoriali regionali ad alto contenuto di conoscenza e offre la possibilità di trasformare un’idea di business in un’impresa vera e propria; il tutto attraverso attività di accompagnamento, assistenza progettuale e premi in denaro.

Per competere, i partecipanti devono redigere un Business Plan che definisca un’idea imprenditoriale e che è sottoposto alla valutazione di esperti del settore. Si può concorrere per una delle seguenti categorie, identificate dall’organizzazione del PNI:

  • Life Science;
  • ICT;
  • Cleantech & Energy;
  • Industrial.

StartCup Puglia 2020 – Premio Regionale dell’Innovazione offre ai vincitori l’opportunità di partecipare alla finale nazionale del Premio Nazionale per l’Innovazione, quest’anno in programma il 26 e 27 novembre a Bologna, e farsi conoscere nel circuito italiano.

Start Cup Puglia è organizzata da ARTI – Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione, in collaborazione con Regione Puglia, Comitato Promotore e PNI – Premio Nazionale per l’Innovazione.

Quella del 2020 è la 13^ edizione.

 

COMUNICATO STAMPA

AL VIA LA 13ESIMA EDIZIONE DI START CUP PUGLIA

Nuove modalità organizzative per la gara tra business plan organizzata da ARTI 

 

Bari, 18 maggio 2020 – Per il 13° anno consecutivo torna la Start Cup Puglia, il Premio Regionale per l’Innovazione organizzato da ARTI – Agenzia regionale per la tecnologia e l’innovazione, in collaborazione con Regione Puglia e PNI – Premio nazionale per l’innovazione. La competizione premia le nuove iniziative imprenditoriali ad alto contenuto di conoscenza, offrendo la possibilità di trasformare un’idea di business in un’impresa vera e propria, attraverso attività di accompagnamento progettuale, assistenza tecnica e premi in denaro.

Un’edizione con molte novità, in cui la modalità online diventa essenziale per far fronte alle esigenze di distanziamento sociale: sono online tutte le sessioni di accompagnamento per i partecipanti, che hanno a disposizione coach esperti per definire al meglio il proprio piano di impresa prima di candidarlo; la finale in programma per il 15 ottobre si svolgerà in diretta streaming; il regolamento prevede una nuova menzione speciale legata al contrasto al COVID-19 e all’attuale emergenza sanitaria e sociale. Novità anche sul fronte della grafica e del sito www.startcup.puglia.it, che hanno subito un gradevole restyling.

Per competere, i partecipanti devono redigere un business plan che definisca un’idea imprenditoriale e che verrà sottoposto alla valutazione di esperti del settore. È possibile concorrere per una delle seguenti categorie: Life science, ICT, Cleantech & Energy, Industrial. Anche quest’edizione prevede due fasi. Nella prima, dall’8 maggio al 6 luglio, i potenziali candidati possono richiedere e partecipare alle sessioni online di accompagnamento progettuale sia individuali, sia comuni. Nella seconda fase, dal 20 luglio al 21 settembre, è possibile candidare i business plan alla competizione vera e propria.

I migliori piani d’impresa selezionati parteciperanno alla finale, nella quale si svolgerà una pitch session. In quell’occasione, una Giuria qualificata determinerà i 4 vincitori del concorso a cui andranno premi in denaro di importo compreso tra i 3mila e il 10mila euro.

La Giuria proclamerà il vincitore assoluto di Start Cup Puglia 2020, che riceverà la menzione speciale “Premio Regionale per l’Innovazione”. Le altre tre menzioni speciali sono: “Innovazione Sociale”, definita in base ai criteri espressi dalla normativa per le Startup Innovative (Legge 221/2012); “Impresa sociale in ottica Pari Opportunità” e l’inedita “Contrasto al COVID-19 e/o alle situazioni di crisi economica o sociale da esso provocate”.

Un Comitato promotore, costituito da Enti e organizzazioni che sostengono l’iniziativa, supporta la promozione della competizione allo scopo di ampliarne la notorietà e la partecipazione e mette a disposizione ulteriori premi in denaro e in servizi.

I 4 vincitori accederanno di diritto al PNI – Premio nazionale per l’innovazione, in programma a Bologna, il 26 e 27 novembre 2020.