Con riferimento al Programma Cisco Networking Academy, nell’ambito del progetto Digitaliani, Cisco offre agli associati PNICube la possibilità di attivare gratuitamente uno o più corsi Cisco personalizzati sui temi IoT, Cyber Security ed Imprenditorialità. Lo scopo di tali iniziative è di promuovere tra i giovani le competenze digitali tra le quali la Cyber Security e l’Internet delle Cose (IoT). Diventa studente del programma Cisco Networking Academy e sarai in prima linea nella rivoluzione tecnologica che si sta attuando.

Connettersi, conoscere la cybersecurity, scoprire l’Internet of Things, capire come usare la tecnologia per un progetto imprenditoriale: sono tante le opportunità che gli studenti delle scuole superiori italiane potranno cogliere, grazie all’impegno di Cisco per diffondere nella scuola competenze digitali aggiornate e utili per il mondo del lavoro.

Tre nuovi corsi in italiano per il Programma Cisco Networking Academy.

  • 1) Introduzione alla Cybersecurity: competenze per proteggersi, conoscere le principali minacce, capire come le aziende si difendono dai rischi, avvicinarsi a un settore in cui la richiesta di personale qualificato è enorme. Iscriviti: https://www.netacad.com/web/self-enroll/course-620480
  • 2) Introduzione all’Internet of Things: competenze, contenuti chiave, opportunità e sfide legate alla trasformazione digitale che nasce dalla disponibilità di tecnologie che consentono di connettere in modo innovativo persone, dati, cose, processi. Iscriviti: https://www.netacad.com/en/web/self-enroll/course-620462
  • 3) Imprenditorialità: sviluppare una mentalità imprenditoriale e capire come usare la tecnologia per crearsi un futuro professionale.  Iscriviti: https://www.netacad.com/en/web/self-enroll/course-620477

Queste iniziative sono una parte del protocollo di intesa che Cisco ha firmato il 22 gennaio 2016 con il MIUR, per realizzare le iniziative di diffusione delle competenze digitali nella scuola previste dal piano di investimenti Digitaliani; il piano, lanciato all’inizio del 2016, mette a disposizione 100 milioni di dollari in tre anni per accelerare la digitalizzazione nel nostro Paese, attraverso l’educazione, il sostegno all’innovazione, il supporto alla trasformazione digitale delle imprese, delle infrastrutture, del settore pubblico e delle città.